Verso l'altare con Elisabetta - Capitolo 4 facciamo un po' di Budgeting

Diciamoci la verità, quando parliamo di Matrimonio ci lasciamo spesso prendere la mano. Desideriamo che tutto sia bellissimo, fastoso, incredibilmente memorabile e ci scordiamo che il nostro conto in banca non è illimitato. Se invece per voi è così (invidia immensa) allora potete anche chiudere questo post e dare un'occhiata ai bellissimi articoli che hanno aperto questa rubrica QUI, QUI e QUI. Ma se siete come tutte le comuni mortali e lottate ogni giorno contro l'addebito mensile della vs Mastercard allora Benvenute.
Prima di affrontare tutti gli altri capitoli mi sento di dovervi avvertire sul rischio crack finanziario che ogni coppia prossima al matrimonio rischia di dover affrontare. E non è un problema di bridezilla dalle mani bucate, ma è l'idea del ci-si-sposa-una-volta-sola che viene shackerata con quella strana legge per la quale appena pronunci la parola "Matrimonio" i prezzi dei fornitori schizzano del 30%.

Se volete sopravvivere a tutto questo ecco il Consiglio che ogni coppia dovrebbe seguire:
FATE BUDGETING:
che si tratti dell'abito o del ristorante, delle bomboniere o delle partecipazioni, fissatevi un prezzo assolutamente da non oltrepassare. Vi assicuro che è un attimo farsi prendere la mano e ritrovarvi a pensare "E adesso come caspita lo pago". Abbiamo già abbastanza problemi, non creiamoceli per festeggiare l'amore. Cercate di fissare un budget per ogni tassello del vostro matrimonio, sembra scontato ma vi eviterà pensieri prima, durante e dopo il grande giorno. Inoltre è necessario decidere quali siano le vostre prioritá e investire su quello che per voi deve essere al Top. Per un matrimonio ben riuscito e dai costi contenuti, bisogna ragionare un po' come per i nostri outfit, dal giusto mix di capi costosi e low cost. Basta, come sempre, avere buon gusto.

Altro consiglio, parlate sempre chiaramente con il fornitore, spiegategli la vostra idea e soprattutto quanto volete spendere, risparmierete tempo, denaro e possibili delusioni. Anche un budget "limitato", con i dovuti accorgimenti, può bastare per creare un matrimonio perfetto, come nei nostri sogni.
Vi faccio un esempio.
Prima delle feste di Natale ero entrata in un bellissimo negozio di una fiorista della mia zona, uno di quei posti da romanzo d'amore, molto piccolo ma pieno di fiori incantevoli e di composizioni romantiche di ogni tipo. Fuori, disposti ordinatamente su un banchetto, vi erano delle decorazioni natalizie da villaggio di Babbo Natale, mentre dentro si respirava un profumo dolce e avvolgente. Dopo una prima chiacchierata con la proprietaria, il mio istinto da Sposa-pretenziosa aveva generato un preventivo ben al di sopra del nostro budget e per svariati motivi me ne ero andata delusa e arrabbiata.
Non avete idea di quanto costino le composizioni floreali per un matrimonio … e non parlo di archi di orchidee della Papuasia o alberi millenari importati dalla Nuova Zelanda, ma di semplici rose. Onestamente mi ero data per vinta e quasi quasi volevo cambiare fornitore, ma confrontandomi con chi mi aveva consigliato quel bellissimo fiorista, pensai che forse avevo gestito male io le cose.
Così, un sabato pomeriggio mi misi al tavolo e preventivo alla mano cominciai ad elencare cosa per noi era essenziale. Ci presentammo poi in negozio carichissimi e decisi a trovare una soluzione che rientrasse nel nostro prezzo. Parlai con la proprietaria che gentilissima ci venne incontro e si mise a sua volta al tavolo, come fatto da me poco prima, e cominció “…questo possiamo fare così, questo se riduciamo risparmiamo tot. ….”. Tirò una bella riga e con grande piacere rientravamo nel nostro budget. Ero esaltatissima. Tornai a casa sventolando il preventivo come se fosse un vessillo di vittoria. Probabilmente vi sembrerà una cosa banale, quasi ovvia, ma per una futura sposa è una grande conquista.
Sul web leggo di continuo di preventivi folli e spose sull’orlo della crisi di nervi che mi scrivono chiedendo consiglio. Ragazze vi capisco eccome, ma non bisogna abbattersi, prima di cambiare fornitore, a discapito della qualità, cercate di parlare chiaro e vedrete che con qualche compromesso riuscirete ad avere quello che desiderate al giusto prezzo, il vostro.
xoxo
Elisabetta


FOLLOW ME ON TWITTER,   FACEBOOK  and  INSTAGRAM

Commenti

Seemann ha detto…
Lo sai quanti stavo aspettando il nuovo articolo <3 yaaaaay!
Elisabetta Balsamo ha detto…
<3 Amo troppo le mie fan per lasciarle a digiuno ;D

Post più popolari