Sushi sotto la Mole

"Dicono che Torino sia una città magica. Ci sono giornate di vento, in cui Torino pare di vetro. Le distanze allora si abbreviano fino a scomparire e, nella luce trasparente e fredda, tutto sembra confluire in un unico punto: ovunque si sia è ovunque."

A solo un'ora da Milano con il Freccia Rossa, non si ha neanche il tempo di rendersi conto del viaggio. I milanesi lo sanno bene, in un'ora di metropolitana si arriva a mala pena dall'altro capo della città. Fermata Porta Nuova, si scende. Appena uscita dalla Stazione ho capito perchè il Financial Times aveva definito Torino "un ibrido tra Parigi e New York, abbracciata dalle Alpi". A parte il freddo polare artico, un timido sole invernale illuminava le bellissime piazze e strade cittadine quasi deserte ...
 
 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Quando si visita una città, la cartina è necessaria ... ma dopo aver visitato molti bellissimi posti ho capito una cosa, è altrettanto necessario perdersi. Un po' come nella vita. Camminando tra le vie secondarie, credendo di raggiungere altre mete, vuoi per un intuito nascosto, mi sono ritrovata all'interno del Mercato più grande d'Europa. Per i torinesi Porta Palazzo è il Mercato con la M maiuscola. E' un luogo pieno di colori, di profumi e di suoni, dove si incontrano etnie diverse, che condividono però le materie prime del cibo, per poi creare, a seconda delle diverse tradizioni, piatti magnifici dai sapori vari. Sembra quasi di non essere più a Torino, ma in uno di quei bazar orientali dove si scovano sapori antichi e dove trattare o barattare è l'anima del commercio. Donne arabe vendono il pane fatto in casa agli angoli di Piazza Repubblica e se siete fortunati incapperete in uno dei miei banchi preferiti dove una coppia di Torinesi vende calzoni, focacce e paste dolci di ogni tipo per pochissimi euro. Attenti a non perdervi, le distanze tra un banco e l'altro sono davvero minime e vi sembrerà di essere in un labirinto!


 


Arrivare alla Mole è un po' come scovare la Tour Eiffel ... cammini con il naso all'insù cercando di scorgere la sua sagoma tra i palazzi e poi quando finalmente la raggiungi rimani senza fiato. Se non soffrite di vertigini,  vi consiglio di farvi un giro sull'ascensore panoramico, vi porterà fino in cima alla Mole dove potrete ammirare in tutto il suo splendore Torino dall'alto.
 
 
 
 
 
 
 
 
  
Uno dei posti più fantastici ed emozionanti che vi consiglio di visitare è il Museo Egizio (il secondo al mondo dopo quel del Cairo), purtroppo non si potevano fare foto ma questo video vi farà capire l'emozione e l'immenso stupore che ho provato entrando in una delle sale del museo. Ero veramente senza parole ...


  
Ma mio posto preferito in assoluto di Torino è senz'altro il Parco Valentino con il suo Borgo Medievale, un luogo dove il tempo sembra quasi si sia fermato e un'atmosfera fiabesca ti riporta ai tempi di quando eri bambino e ti mettevi a giocare con gli scoiattoli nel parco ...














 



 
 
 

 
 
" ... Succede qui, all'ombra di queste Alpi ghiacciate, in mezzo a piazze spaziose e portici senza fine, nello splendore barroco della città a lungo assediata, a nord di Roma e Firenze, ad ovest di Venezia e Milano, il mondo arriva ad ascoltare storie antiche e nuove... le storie di Torino. (Da The world comes to Torino, 2006)
 
 


 
FOLLOW ME ON TWITTER and FACEBOOK
 
© Foto Credits
Alessio ed Elisabetta Balsamo

Commenti

Anonimo ha detto…
hai fatto davvero un bellissimo fotoreportage!!
Claudia ha detto…
Splendido reportage di Torino, la mia città d'adozione! Per cinque anni ho viaggiato su e giù tra il paesello e Torino. Dal 2006 Torino ha saputo rilanciarsi, grazie alle Olimpiadi, e ti posso dire che nel corso degli anni ho visto notevolmente incrementare l'arrivo dei turisti e l'organizzazione degli eventi!
A marzo 2015 arriverà alla GAM una magnifica mostra sugli Impressionisti! Prenota il Frecciarossa :)
Claudia

Post più popolari