Cosa faresti per averlo?

Image and video hosting by TinyPic

La collaborazione tra la storica casa di moda francese e la marca svedese fast fashion tra le più famose al mondo era stata annunciata esattamente due mesi fa. Dopo Roberto Cavalli, Viktor & Rolf, Jimmi Choo e molti altri è la volta di Lanvin, attraverso la matita di Alber Elbaz, direttore creativo della maison da quasi dieci anni. Ormai è un appuntamento fisso dell’autunno, attesa per domani la nuova "democratica" collaborazione che ha fatto impazzire le fashion addicted.


Ancor prima di arrivare nei negozi, la collezione Lanvin for H&M ha ottenuto un certo successo, grazie anche a una precisa strategia di marketing che ha coinvolto attivamente il popolo fashion del web in concorsi e votazioni per ottenere un’anteprima video di qualche minuto.



In questo modo l’ attenzione è cresciuta, proprio grazie all’attesa e alle aspettative delle fashion victims. Ho sempre mostrato un grande interesse nei confronti di questa collezione, sicura del fatto che sarebbe stata all’altezza del marchio. In realtà, quando però ho visto gli scatti delle bloggers, sono rimasta molto, molto delusa ed ho capito che questa collezione non ha nulla di democratico! Orli mal fatti, tutti sfilacciati … immaginate come si ridurranno i capi dopo averli messi un paio di volte...Insomma la qualità è sempre quella di H&M, ma i vestiti costano il doppio!!!


Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Se nonostante tutto vorrete avere comunque uno di questi capi, ecco cosa dovete sapere per affrontare il caotico 23 Novembre e riuscire ad ottenere il tanto sognato articolo Lanvin:

Prima regola: Solo alle prime 320 il personale darà un braccialetto colorato. Ce ne sono 16, un colore per ogni gruppo di 20 persone che potrà entrare a scaglioni.

Seconda regola: una volta dentro si hanno a disposizione solo 15 minuti nell’area dedicata alla collezione. E’ molto importante dunque arrivare con le idee chiare!

Terza regola: anche le ragazze arrivate dopo le 320, che non hanno cosi avuto il bracciale, avranno l’occasione di entrare; ma solo una volta smaltiti i 16 gruppi da 320 persone. si restringe così l'opportunità di acquisto e disponibilità di taglie.

Quarta regola: H&M ha posto il limite di POTER ACQUISTARE UN SOLO CAPO PER OGNI MODELLO DELLA COLLEZIONE, motivato dalla necessità di poter accontentare piu ragazze possibile nell'acquisto.

Vale la pena averli anche a costo di sgomitate, pessima qualità, ore di attesa e centinaia di euro spesi comunque? Mha...


Commenti

Concordo pienamente con te sul fatto che forse (e per quel che mi riguarda tolgo pure il forse) non vale la pena avere uno di questi capi. Innanzitutto non mi piace il principio di stilisti che creano abiti per i colossi low cost: in primis perchè di low cost non hanno un bel niente e poi perchè oltre alla firma dello stilista nell'etichetta non c'è altro, saranno anche dei bei pezzi ma oltre all'estetica, nel processo della creazione di un capo di moda c'è ben altro (per prima cosa la qualità) che quì secondo me è totalmente assente. Oltretutto mi sembra paradossale che questi abiti tanto alla portata di tutti vengano venduti con meccanismi in un certo senso elitari, visto che solo 320 persone alla fine, avranno un solo capo di questa benedetta collezione. Mi sembrano creati più che altro per dare un contentino e un vano orgoglio di possedere un capo firmato.
Aru ha detto…
hai detto tutto tu, non avrei potuto esprimermi meglio!! =) a me piace H&M personalmente, ma trovare la stessa qualità a prezzi cosi elevati solo perchè "brandizzati" da uno stilista di alta moda, non ha senso...
Anonimo ha detto…
è quello che penso anche io!!! http://cu-of-me.blogspot.com/2010/11/lanvin-for-h-no-thanks.html#comments qui ne parlo!
Hito ha detto…
serena: hai proprio ragione, oltre all'etichetta non c'è altro...e gira gira, vengono venduti sempre a poche persone selezionate in qualche modo. Alla fine non cambia niente!

Aru: eh purtroppo hanno visto che questo meccanismo funziona, perchè pur di avere un capo con l'etichetta di una famosa casa di moda, farebbero qualsiasi cosa...senza guardare effettivamente la qualità e il design.

Valentina: cavolo, non l'avevo letto. Con la laurea alle porte sono rimasta indietro a leggere i vari blog :( sob !! Comunque tu hai espresso al meglio quello che intendevo io ... :)
Anonimo ha detto…
siamo davvero d'accordo :)! ma quando ci vediamo?
Hito ha detto…
ehhhh non lo so! non c'è qualche evento o occasione per beccarci? fammi sapere, magari via messaggio privato su fb.
Ciaaaaaaaaaao
Poko Style ha detto…
Io... non ho fatto davvero nulla per averli! Non saprei come e quando indossarli...e poi quell'orlo...brrrrrrr

Stefania di PokoStyle
http://pokostyle85.blogspot.com/
Hito ha detto…
pensa che adesso su ebay li rivendono a prezzi astronomici ...

Post più popolari